Registrazione e trasferimento domini


Per registrare un dominio.it

Per registrare un nome a dominio con estensione .it è necessario:

  1. Scaricare, stampare e compilare (seguendo quanto previsto nelle norme di compilazione) il seguente contratto.
  2. Spedire il documento via Fax al n.ro 011-404.48.73 o via mail all’indirizzo netweb@netweb.it.

 Per trasferire un dominio.it

Per il trasferimento di un dominio .it detto anche cambio REG (Registrar) bisogna:

  1. Richiedere al precedente fornitore il Codice di Autorizzazione assegnato al proprio dominio e comunicarcelo.
  2. Scaricare, stampare e compilare il seguente contratto (seguendo quanto previsto nelle norme di compilazione).
  3. Spedire il documento via Fax al n.ro 011-404.48.73 o via mail all’indirizzo netweb@netweb.it

 Per registrare domini di qualsiasi altra estensione

Per registrare un nome a dominio con estensione .com, net, org, o qualsiasi altra è necessario:

  1. Scaricare, stampare e compilare (seguendo quanto previsto nelle norme di compilazione) il seguente contratto.
  2. Spedire il documento via Fax al n.ro 011-404.48.73 o via mail all’indirizzo netweb@netweb.it.

Per trasferire domini di qualsiasi altra estensione

Accertarsi che il dominio non sia già scaduto e che la scadenza non sia inferiore ai 30 giorni.

Assicurarsi che il dominio non sia stato registrato recentemente (entro i 60 gg. non viene accolta la richiesta di cambio).

Il titolare del dominio deve contattare l’attuale Registrar o la società presso cui ha registrato il dominio e chiedere che gli venga comunicato l’AUTH-CODE, un codice univoco che gli permetterà di completare il trasferimento, quindi procedere come segue:

  1. Scaricare, stampare e compilare (seguendo quanto previsto nelle norme di compilazione) il seguente contratto.
  2. Spedire il documento via Fax al n.ro 011-404.48.73 o via mail all’indirizzo netweb@netweb.it.

Inviato il modulo d’ordine, l’incaricato della gestione dei domini si prenderà carico della vs. richiesta e provvederà ad avviare la procedura di cambio Registrar. Solitamente l’operazione viene espletata in poche ore. Nel caso non giunga nessuna mail all’admin-c del dominio dopo 24 ore, provvedete ad informarci del mancato ricevimento; in maniera che si possa inviare una nuova richiesta in breve tempo.

La validità della richiesta di cambio Registrar è in media di 5 (cinque) giorni. Trascorso tale periodo se non giunge nessuna risposta da parte dell’admin-c al nuovo Registrar la procedura è da ritenersi annullata automaticamente.
Tenere ben presente che a partire dalla ricezione della prima richiesta il soggetto principale di tutta l’operazione diventa l’admin-c del dominio. Solo lui dispone della e-mail con la quale può dare o meno il via al cambio Registrar. Gli altri soggetti che fanno parte sono i due Registrars: l’attuale fornitore, dove il dominio è gestito, ed il subentrante (Netweb).
A seconda di come si risponde alle richieste dei due Registrar la procedura andrà a buon fine oppure no. Possono esservi anche dei disguidi di carattere tecnico/umano ad influire per esempio:

  • Richiesta non inviata o non arrivata dal Registrar subentrante.
  • Mail cancellata per errore al suo arrivo.
  • Risposta alla richiesta non effettuata in maniera corretta.
  • Incomprensione del testo in inglese.
  • Perdita login del panello di gestione del dominio c/o il registrar.
  • Ritardo nella risposta (dopo i 5 giorni).

 Norme per la compilazione del contratto

Le seguenti norme sono valide per tutte le tipologie di contratto di registrazione e trasferimento.

Vi preghiamo di fare particolare attenzione alla compilazione del modulo Contratto, perché eventuali errori potrebbero portare ad una errata registrazione o, peggio, a vedersi respinta la domanda stessa.

Contratto di Adesione al Servizio:

  1. Stampare il documento.
  2. Scrivere il Nome dominio desiderato e l’estensione (es: www.miodominio.it).
  3. Selezionare tra le voci disponibili il Tipo di Piano e Servizi richiesti.
  4. Riportare il costo del servizio e dell’attivazione.
  5. Specificare il tipo di pagamento (rimessa diretta all’ordine, bonifico bancario).
  6. Compilare i dati per la registrazione del sito e, se diversi, i dati per la fatturazione.
  7. Porre una firma leggibile negli appositi campi.